l'esempio ....il prima.

il progetto

Le linee guida della realizzazione sono state da parte del committente quelle di poter disporre di una parte giorno, una attività, una riposo e una zona Tv. La parte riposo doveva essere oscurata. Questa stanza dedicata a palestra già ospitava un motore a ventilazione rumoroso alloggiato su soffitto e chiuso con una scatola di cartongesso. Motore necessitava di essere insonorizzato e canale di areazione coperto. La richiesta comprendeva togliere le luci esistenti e provvedere ad un illuminazione gradevole.

Il progetto prevede la creazione di una bussola per dividere lo spazio dall'ingresso, creando una zona con armadi per riporre i cappotti. Questa zona per la divisione oltre a sfruttare un armadio bifrontale che verso l'interno presenta degli armadietti per gli effetti personali di ogni ospite e delle parti (in verde) destinate a materiale vario, si integra con l'abbassamento perimetrale che viene presentato in tutta la stanza per chiudere anche in alto questa zona fredda. La porta che si vede nel progetto non è stata poi realizzata  per non chiudere troppo gli spazi. Le aree all'interno come già premesso sono state delimitate da un opera perimetrale in cartongesso a soffitto. Zona giorno, con a fondo stanza una zona computer con una mensola sagomante che a fianco, sotto-finestre, ospita degli armadi agevolmente accessibili perché sopraelevati sfruttando  un basamento preesistente. Questo grande tavolo sagomato riprende i disegni del cartongesso a soffitto e si integra con una colonna in cartongesso volutamente inclinata. Mensole a chiusura completano il particolare funzionalmente.  La colonna riprende inoltre la cadenza delle altre due colonne in cemento preesistenti a  centro locale. Oltre le colonne  sfruttando le stesse e la copertura e quindi delimitazione degli spazi si presenta una vasta zona Relax e riposo oscurata da una tenda a pannelli in Pvc stampato sull'esterno e raffigurante la vista di Cordenons dall'alto. La foto l'Architetto avrebbe preferito un primo piano della piazza dando la sensazione di viverla mentre causa il periodo invernale e l'impossibilità di attesa di una bella giornata si è poi propeso per una foto realizzata da un fotografo locale di una vista dall'alto della città.  Ultima zona rimasta al di fuori dalla zona Relax che si può completamente aprire per ogni evento a creare uno spazio unico, è la zona Tv; spazio appartato  e definito ma sfruttabile anche dalle poltrone Relax per la visione di qualche film a tutti gradito.


Progettazione dell'Arch Andrea Varutti

render e scelta materiali

La renderizzazione ha già proposto la scelta dei colori e materiali. Pavimenti, tinteggiatura della stanza, colore delle opere in catongesso, colore del mobilio. Alcune di queste sono state poi riviste e definite per praticità. Alcuni dettagli di realizzo sono venuti nel corso di progettazione degli arredi confrontandosi con le produzioni. MaxMedical definisce e segue in opera cantiere e costruzioni; spesso acquista direttamente la materia prima per raggiungere un dettaglio che fa la differenza. Questo lavoro Quì si vede particolarmente riconosciuto

da un verde che risulta dello stesso tono in pitture, laminato, Abs, e tessuti. Oltrè che l'allestimento a compreso la forniture di qualche  stampa a parete dei magredi e da qualche vaso con  relative piante scelta da MaxMedical.

e infine l'opera compiuta